Giusi Russo

Giusi Russo nasce il 20 gennaio del 1962 a Ficarazzi, in Sicilia, da una famiglia di operai. Trascorre l’adolescenza in un quartiere popolare della vicina Palermo, città nella quale consegue il diploma di maturità classica e, nel 1994, dopo una lunga attività lavorativa presso un esercizio commerciale, la laurea in lettere moderne, con cui ottiene il massimo dei voti e che le vale un anno di internato nel dipartimento di lettere. La successiva abilitazione all’insegnamento le consente di dare avvio alla professione che ancora oggi svolge, quella di docente di materie letterarie. Attualmente insegna italiano e latino in un liceo scientifico di Palermo. Coltiva la passione per il tango argentino e per le culture orientali. Dal 2004 pratica il Buddismo di tradizione giapponese ed è membro della Soka Gakkai Internazionale.
Il suo impegno nella scrittura si è tradotto in attività laboratoriali presso istituzioni scolastiche (progetti extracurriculari di scrittura creativa) nonché nella pubblicazione, nel 2003, per le Edizioni Il Filo, della raccolta poetica Il cielo nell’anima e nella stesura del romanzo intitolato Chilometro 9 con cui, nel 2016, ha vinto il “Premio letterario Internazionale Mario Luzi” per la sezione romanzo inedito. Nello stesso anno il romanzo Chilometro 9 è stato pubblicato da Fondazione Mario Luzi Editore; nel 2017 è risultato finalista al Premio nazionale “Un libro per il cinema” e ha avuto la Menzione al merito Premio Internazionale Salvatore Quasimodo.